L'idea di associarsi tra produttori coltivatori diretti nasce verso la fine degli anni Settanta in un contesto piuttosto turbolento per il vino italiano, soprattutto con il fine di migliorare qualitativamente la produzione di vini a D.O.C. e conseguentemente la loro  commercializzazione.

Così produttori della zona uniti alle amministrazioni locali si uniscono in assemblea per riuscire ad avviare una promozione mirata a favore dei vini del territorio.

Il primo risultato è la 1° edizione della “Festa del Vino”, dove  protagonisti Freisa d'Asti e Malvasia di Castelnuovo Don Bosco, organizzata in collaborazione con il Touring Club Italiano.

Oltre a questo, un viaggio studio in Borgogna per conoscere realtà oltre frontiera, rivela la necesistà di un luogo dove poter degustare i vini.

A seguito di ciò inizia la ricerca di una struttura idonea che viene identificata con i locali della Società Operaia di Mutuo Soccorso di Moncucco, dove le cantine sono disastrate ma grazie al lavoro degli stessi viticoltori, i locali vengono risanati e restaurati e diventano l'attuale sede della Bottega del Vino, nata grazie alla allora neo legge regionale n° 37 del 1980.

Il 4 settembre 1981 viene ufficialmente inaugurata la Bottega del Vino di Moncucco alla quale viene fin dall'inizio affiancata la Trattoria del Freisa che ha funzione di supportare le attività della Bottega sia abbinando ai piatti, vini esclusivamente dei soci, sia occupandosi della vendita delle bottiglie.

Da allora ad oggi le attività che si sono svolte e succedute sono molte, e molti sono stati coloro che hanno contribuito con la loro partecipazione alla crescita ed all'affermazione di questa associazione, che ad oggi a fianco dei Consorzi di Tutela delle D.O.C. rimane punto di riferimento per la vitivinicoltura di questa zona.

Sito Web Realizzato da Luisa Fassino